IL PDL VUOLE AFFOSSARE L'AEROPORTO

inserita il 07/11/2013 - da: LUCA SCIACCHITANO

A me sembra ormai chiaro e cercher˛ di spiegare perchŔ.

Come in molti sanno, il contratto con Ryanair Ŕ in scadenza e per ratificarlo occorre un investimento di diversi milioni di euro.
Vi rimando ad un precedente articolo per approfondire i vari aspetti della questione. e concentrarci quindi solo sul dato politico.

A fronte dell'effettiva urgenza ed emergenza della problematica, il 25 ottobre 2013, il Senatore D'Alý, con un roboante comunicato stampa aveva detto "Da oggi i consiglieri comunali del PDL/Forza Italia, ove le amministrazioni comunali non abbiano ancora proceduto, anche prevedendo apposite poste di bilancio, dovranno pretendere che questo argomento sia oggetto non di vane chiacchiere e passerelle, come quelle cui abbiamo assistito in diverse riunioni, ma sia il primo ad essere trattato concretamente in atti deliberativi, come nello stile di far politica del PDL"

Ed infatti, lo stesso giorno, viene emanata la determina per la convocazione del Consiglio Comunale di Trapani (clicca per visualizzare) nella quale, al punto 12 degli O.D.G. da discutere nei consigli comunali del 4, 7 e 11 novembre 2013, viene appunto inserito al punto 12 "Istituzione dell'imposta di soggiorno e approvazione del relativo Regolamento;".

Oggi, parlando con una fonte all'interno del consiglio comunale, apprendo con immenso stupore che i capigruppo della maggioranza (quindi PDL) hanno deciso di discutere dei debiti fuori bilancio, ovvero di un argomento che non ha carattere di urgenza e, soprattutto, smentendo quanto affermato il 25 ottobre dal Senatore D'Alý.

Da qui il forte sospetto che il PDL, per ragioni ancora da chiarire, stia giocando al gioco delle 3 carte emettendo comunicati stampa a favore della risoluzione della problematica dell'aeroporto ma, nei fatti, affossando la discussione sul rifinanziamento di Airgest.

Per calcoli politici ancora da chiarire, il PDL sta giocando con la vita ed il destino economico di decine di migliaia di famiglie e questo Ŕ, francamente, intollerabile.
Sicuramente per le decine di migliaia di famiglie stritolate in questi giochetti politici che, sono sicuro, alle prossime elezioni europee sapranno come ricambiare il favore.

Ma pu˛ anche darsi che io mi stia sbagliando. Pu˛ anche darsi che, in volata, i capigruppo di maggioranza decidano di cambiare la prioritÓ dell'ODG.

Pu˛ darsi che il Senatore D'Alý non sappia nulla di questo disinteresse o "interesse inverso" dei capigruppo del partito di cui dovrebbe essere coordinatore e che intervenga tempestivamente per determinare le prioritÓ.

Mi piacerebbe, questa sera, venire a sapere che mi sono sbagliato. Che la mia fonte mi abbia comunicato una notizia errata e che all'ordine del giorno, in Consiglio Comunale Ŕ stato discusso della tassa di soggiorno e relativo regolamento.

 

 

 

© 2010 Luca Sciacchitano
privacy

powered by First Web - segnalato su www.viveretrapani.it